Materia Civile e Commerciale: notifica e comunicazione di atti giudiziari ed extragiudiziari

La notifica di un atto, a prescindere dalla sua natura, è la fase del processo che comunica formalmente al soggetto interessato l’esistenza di un atto che lo riguarda. La notifica può riguardare la comunicazione del verdetto di un processo, l’approvazione o meno di un ricorso e in generale lo stato di fasi amministrative e pre-processuali. Questo step dei processi tributari, penali, civili, amministrativi, lavorativi e fallimentari è fondamentale e complessa se il ricevente di nazionalità italiana è residente nel Paese, ma si complica ulteriormente se parliamo di notificazione di un atto all’estero per persone non residenti (o domiciliate) in Italia.

Normativa italiana di riferimento della notificazione di un atto all’estero

La complessità della notificazione all’estero di un atto nasce proprio da un sovrapporsi di norme nazionali e internazionali. Gli strumenti normativi a disposizione provengono quindi da ranghi diversi e come per le successioni internazionali non è sempre facile per il ricevente soprattutto capire la regolarità della notifica e tutelarsi nell’eventualità di relative problematiche. Si invitano gli interessati a un colloquio con un esperto in materia tra cui gli studi dei notai Bologna e avvocati specializzati in procedura civile.

Cosa dice il codice di procedura civile in materia di notificazione atti fuori Italia

Se il ricevente interessato non è residente nella Repubblica Italiana e non risulta eletto un suo procuratore, la notifica viene suddivisa in due fasi:
(1) l’atto è notificato mediante affissione di copia nell’albo dell’ufficio giudiziario davanti al quale si procede e mediante spedizione di altra copia al destinatario per mezzo della posta in piego raccomandato ;
(2) una terza copia dell’atto è consegnata al pubblico ministero che ne cura la trasmissione al Ministero degli affari esteri per la consegna al destinatario.

Convenzioni Internazionali in materia di notifica di un atto all’estero

Stati UE

Diversi convenzioni internazionali sono intervenute con disposizioni sulla materia che hanno trovato un epilogo generale nel 2007 con il Regolamento n. 1393. Il regolamento nasce da un accordo tra l’UE e gli Stati membri che hanno deciso di sottoscriverlo dandogli attuazione nei rispettivi ordinamenti. Una procedura e normativa a parte viene applicata nel caso di notifiche a persone fisiche e giuridiche straniere residenti al di fuori dell’UE. Da regolamento la notifica dell’atto all’estero può avvenire per:

  • trasmissione attraverso organi mittenti e riceventi, per via consolare
  • trasmissione attraverso organi mittenti e riceventi, per via diplomatica
  • notificazione o comunicazione diretta (se il recapito del ricevente è conosciuto)
  • notificazione o comunicazione mediante i servizi postali (se il recapito del ricevente è conosciuto)

In Italia l’organo per la ricezione di una notificazione di un atto proveniente dall’estero è l’Ufficio Unico degli Ufficiali Giudiziari presso la Corte d’Appello di Roma. Sono organi mittenti gli Uffici Unici degli Ufficiali Giudiziari presso Corti di Appello e Tribunali Ordinari (o loro sedi). Chi ha aderito al Regolamento n. 1393 del 2007 inoltre ha disposto un’Autorità centrale incaricata di risolvere eventuali difficoltà e assicurare che gli atti vengano trasmessi nel minor tempo possibile tra gli organi incaricati e corredati del modulo standard previsto dal regolamento, compilato in una delle lingue ammesse.

Convenzione dell’Aja: Notificazione atti tra Stati UE e Stati Extra-UE

Se è coinvolto nella notificazione di un atto all’estero un cittadino di uno Stato non facente parte dell’UE occorre verificare se tale Paese ha aderito alla Convenzione dell’Aja e/o ad altre convenzioni in materia di atti giudiziari o extra-giudiziari. L’Italia nello specifico ha ratificato diversi accordi, tuttavia ci sono Paesi che non hanno aderito ad alcuna convenzione.

Errore sul database di WordPress: [Table './i1988810_wo6/wp_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_comments.comment_ID FROM wp_comments WHERE ( comment_approved = '1' ) AND comment_post_ID = 34159 AND comment_parent = 0 ORDER BY wp_comments.comment_date_gmt ASC, wp_comments.comment_ID ASC

Commenta