Start-up innovative senza notaio, tramite la Camera di Commercio o fare tutto in autonomia?

Il concetto di start up innovative è andato via via definendosi in modo sistematico e articolato. Tanti giovani hanno colto l’occasione di mettersi in gioco creandosi un lavoro e questo ha portato il Paese a diverse misure urgenti (Legge 17/12/2012, n. 221) che disciplinassero ogni aspetto del fare impresa in riferimento alle start up innovative. Il 2016 è stato l’anno di un’importante novità sulle modalità di costituzione di una start up innovativa, oggi possibile percorrendo 3 diverse strade (decreto Mise 17/02/2016 e decreto direttoriale 1/07/2016):

  • Costituzione start-up innovative senza notaio

  • Costituzione start-up innovative tramite la Camera di Commercio

  • Costituzione start-up innovative in autonomia

Vediamo quali sono le differenze e vantaggi di ogni modalità. La scelta deve essere fatta con cognizione di causa in quanto da essa dipendono diversi risvolti quali la maggiore o minore solidità patrimoniale, le possibilità di crescita, la prevenzione del contenzioso e così via. Sono tutte soluzioni percorribili per aprire una start up e non esiste una modalità migliore delle altre. Tuttavia la costituzione di una società e la definizione del suo modello di business è complesso e ogni aspetto legato ad altri aspetti soprattutto in riferimento al rapporto tra i soci e al funzionamento della società. I professionisti sconsigliano la modalità start up innovative senza notaio, un esperto in materia che offre un servizio di consulenza su misura. È possibile chiedere un preventivo ai Notai Torino o della città di vostro interesse in modo da non escludere la scelta dello studio notarile a priori immaginando un costo spesa errato.

Costituzione start-up innovative senza notaio VS fai-da-te

Procedere in autonomia e quindi senza intermediazione della figura del notaio nella costituzione di una start up innovativa è possibile, ma si tratta di formalità complesse e che richiedono tempo. Le pratiche dovrebbero essere svolte dai founder i cui impegni in fase di inizio non sono mai pochi. Il punto principale nella scelta di come istituire le start up innovative senza notaio dovrebbe quindi essere presa pensando alle energie e tempo a disposizione. L’esperienza di un intero studio notarile semplifica la procedura e risponde all’esigenza di dare inizio al proprio business in tempi più rapidi.
Se si decide di procedere senza notaio ci si dovrà rivolgere alla Camera di Commercio per il servizio di autenticazione delle firme e di iscrizione. Il tutto è possibile anche a distanza grazie allo statuto con dispositivo di firma digitale. Tuttavia gli step da seguire non sono pochi:

  • generazione dell’atto costitutivo e dello statuto e firma digitale;
  • preparazione delle dichiarazioni sul possesso dei requisiti; del bilancio per le spese in R&S, titoli di studio, IP; descrizione dell’oggetto sociale dell’attività innovativa;
  • domanda di deposito al Registro delle Imprese;
  • registrazione all’Agenzia delle Entrate;
  • pagamento delle imposte;
  • costituzione agli sportelli assistenza qualificata alle imprese della Camera di Commercio.

Costituzione start up innovative con notaio

Affidare al notaio l’incarico, rientra nello schema tradizionale per atto pubblico di costituzione di una società (sia essa innovativa o meno). I founders delegano così ogni passaggio al professionista:

  • predisposizione dello statuto e atto costitutivo della società
  • consulenza sulle possibilità di gestione dei rapporti tra soci e dà forma alle decisione prese con l’inserimento di clausole statutarie
  • registrazione dell’atto e pagamento delle imposte
  • predisposizione e presentazione dell’iscrizione al Registro delle Imprese

Al disbrigo delle pratiche nel concreto, il notaio per le start up innovative rappresenta quella figura professionale cruciale in riferimento ai soci: verifica dei rispettivi regimi patrimoniali, della loro capacità giuridica e, nel caso di founder sia italiani sia stranieri verifica le condizioni di reciprocità e poteri.

Commenta