In cosa consiste il trasferimento d’azienda e la figura del notaio

Usufrutto, affitto, concessione in godimento sono tutti casi per i quali un imprenditore dovrà affrontare un trasferimento d’azienda. Disciplinato dal Codice Civile dagli artt. 2555 e seguenti, il trasferimento di un’azienda, ovvero la cessione definitiva da un proprietario ad un altro, viene trattato in modo unitario e concedendo grande flessibilità alle parti. Per formalizzare il trasferimento d’azienda occorre un atto notarile (se non avete uno studio notarile di fiducia, potete cercarlo su TrovaPro filtrando per città – ad esempio notai Bologna). Il trasferimento d’azienda, ancor più della formazione di imprese rappresenta un momento delicato nella vita di un imprenditore a prescindere, se vogliamo, dalle motivazioni per le quali si giunge a tale decisione. La figura di un professionista è non solo obbligatoria per alcuni aspetti, ma anche di aiuto e sicurezza per lo svolgimento del passaggio secondo quanto previsto dal codice e per la tutela dei propri diritti e proprietà.

Definizione di ‘azienda’ nel codice civile

Importante, prima di procedere nell’approfondimento sul suo trasferimento, è la nozione di azienda presentata dal codice civile.

«il complesso dei beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa»

L’articolo 2555 nel dettaglio spiega come per azienda si intendano tutti i beni detenuti e usati dall’imprenditore per l’esercizio della propria attività d’impresa:

  • Beni materiali e/o immateriali
  • Beni fungibili e/o infungibili
  • Beni mobili e/o immobili,

È questo che si intende quando si dice che il nostro codice tratta il tema del trasferimento in senso unitario. L’azienda è un bene giuridico ben definito e caratterizzato non solo in senso materiale ma anche organizzativo includendo appunto tutto ciò che riguarda i fattori produttivi e la loro destinazione funzionale.


Obblighi formali del trasferimento d’azienda

Il vecchio e il nuovo intestatario possono decidere quali saranno i confini del trasferimento d’azienda senza l’obbligo di specificare nel dettaglio tutti i beni componenti l’azienda stessa. Nell’atto di trasferimento dovrà essere riportato il nome dell’azienda/attività e la sua ubicazione: questo comporta che tutti i ‘beni aziendali’ (ovvero beni legati all’esercizio dell’attività d’impresa specificata art. 2555 c.c) saranno oggetto del trasferimento. Tuttavia su richiesta del cliente, i notai incaricati del trasferimento aziendale presentano tale elenco di componenti patrimoniali oggetto di cessione per evitare futuri contenziosi tra le parti. Tale redazionale aggiuntivo all’atto notarile conterà quindi un’elencazione degli elementi dell’attivo e del passivo oggetto di trasferimento d’azienda e andrà ad escludere tutte le componenti non indicate espressamente.

Se il Codice Civile da un lato non richiede tale precisazione che tuttavia per prassi viene presentata, dall’altro impone due obblighi:

  • Nell’atto di trasferimento d’azienda è necessario esplicitare quali beni sono esclusi dalla cessione.
  • Il trasferimento d’azienda non può prescindere dalla cessione di tutti quelli aspetti necessari per lo svolgimento dell’attività economica stessa quali autorizzazioni, licenze.

Trasferimento e successione automatica ex lege dei contratti

I beni aziendali, incluse licenze e autorizzazioni, abbiamo visto essere il nucleo principale di un trasferimento d’azienda. La cessione di tutta o una parte dell’attività a un nuovo conduttore o usufrutto ha come oggetto un altro aspetto importante e fondamentale per lo svolgimento dell’attività economica: i contratti. Per contratti si intendono tutti i rapporti contrattuali stipulati dall’imprenditore alienante per lo svolgimento dell’impresa. Introdotto dall’art. 2558 c.c. in materia di trasferimento d’azienda è infatti il principio ex lege di successione automatica (definito anche un effetto naturale del contratto di trasferimento d’azienda) dei rapporti contrattuali. Se non pattuito diversamente, il nuovo imprenditore subentra in automatico – sostituendo il vecchio contraente – nei contratti stipulati e in tutte le situazioni giuridiche da essi derivanti.

Errore sul database di WordPress: [Table './i1988810_wo6/wp_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_comments.comment_ID FROM wp_comments WHERE ( comment_approved = '1' ) AND comment_post_ID = 34149 AND comment_parent = 0 ORDER BY wp_comments.comment_date_gmt ASC, wp_comments.comment_ID ASC

Commenta